Dichiarato Patrimonio dell’Umanità, l’Alcázar é il palazzo reale piú antico d’Europa che conserva la sua funzione.

Saltare al contenuto

Navigazione secondaria

Home > Monumenti > L’ Alcázar
SITE Spain Convention Bureau ICCA GMIC

Monumenti

L’ Alcázar

L’ Alcázar

La sua storia e la singolare bellezza dei suoi palazzi e giardini fanno di esso uno dei luoghi più suggestivi e sensuali dell’architettura spagnola. Abd-al-Rahman III costruì nel 913 un palazzo fortificato, i cui resti sono i più antichi dell’Alcázar.

La sua storia e la singolare bellezza dei suoi palazzi e giardini fanno di esso uno dei luoghi più suggestivi e sensuali dell’architettura spagnola. In epoca musulmana, Abd-al-Rahman III costruì nel 913 un palazzo fortificato, i cui resti sono i più antichi dell’Alcázar.

El Patio del Yeso

Patio del Yeso Nel secolo XI il re di Siviglia, Al-Mutamid, innalzò quello che poi chiamò l’Alcázar della Benedizione. I califfi almohadi Abu Yaqub Yusuf e Abu Yusuf al-Mansur costruirono qui anche la loro residenza, e a questa apparitene il Patio del Yeso. Dopo la Reconquista, Fernando III convertì l’Alcázar nella sua dimora e vi morí nel 1252. Qui abitò suo figlio Alfonso X che ordinò la costruzione del Palazzo Gotico. In esso nacquero le leggende degli amori di Sancho IV o Alfonso XI, e soprattutto di Pedro I.
Patio del Yeso Questi fu colui che ordinò nel 1364 di erigere il palazzo mudéjar che costituisce il principale complesso degli alcázares che conosciamo oggi. I Re Cattolici e gli Austriaci realizzarono ampliamenti e riforme nei palazzi e giardini . In questo periodo, nel 1526, si celebrarono le nozze dell’imperatore Carlo V con Isabella di Portogallo. Nel XVIII secolo fu residenza di Filippo V dal 1729 al 1733, il quale stabilì in questo periodo la sua corte a Siviglia. Essendo residenza dell’Assistente, accolse l’illustre Pablo de Olavide dal 1767 al 1775. Durante il XIX secolo si realizzarono diversi interventi e all’inizio del XX secolo si strutturarono i giardini esterni dell’Alcàzar. Oggi continua ad essere la residenza dei re di Spagna, i quali nel 1995 vi festeggiarono il matrimonio della infanta Elena, figlia del re Juan Carlos I.

Patio della Monteria

Costruito tra il 1364 e il 1366, combina elementi dell’architettura cristiana con la almohade sivigliana, la cordovese, la toledana o la nazarí granadina, mescolando la fantasia decorativa orientale con le forme occidentali.

Patio della Monteria

Il re Pedro I fu colui che ordinò la costruzione del palazzo mudéjar che costituisce il complesso piú importante dell’Alcázar. Pedro I chiese al suo amico Muhamad V di Granada artigiani che trasferissero al suo palazzo la stupenda decorazione della Alhambra, in una chiara dimostrazione di accettazione dei pregi della cultura musulmana.

La sua facciata al patio della Montería è superba. La porta di accesso é fiancheggiata da archi ciechi che si prolungano con decorazioni di sebka. Al piano superiore si aprono finestre con archetti che scendono sulle colonne e, al di sopra, un coprifilo di ceramica bianca e azzurra con la massima nazarí “e non è vincitore ma Allah”. Incorniciandolo, in caratteri gotici, si ricorda che il re Pedro I ordinò la costruzione di questo palazzo. Come coronamento, l’eccezionale grondaia in legno realizzata da falegnami toledani. Il palazzo aveva in origine un solo piano, però all’epoca dei Re Cattolici venne aggiunto il superiore. Sembra che il nome del patio derivi dal fatto che in questo luogo il re riuniva gli uomini per andare a caccia.

Salone degli Ambasciatori

Il salone degli Ambasciatori venne eretto sopra il salone del trono del palazzo di Al-Mutamid, di cui si conserva il meraviglioso arco dei Pavoni, chiamato cosí per i pavoni che lo adornano. All’epoca era conosciuto come la sala delle “Pléyades” e riuniva i poeti di corte.

Salone degli Ambasciatori Ha la forma di un cubo, simbolo della terra, coperto da una semisfera, simbolo del cielo, per rappresentare nell’insieme l’Universo. Eleganti zoccoli di piastrelle, splendidi stucchi policromi, triple arcate appoggiate su capitelli califfali danno forma al cubo.
Salone degli Ambasciatori La splendida cupola è di legno decorata con intagli che disegnano stelle, simulando la cupola celestiale. La realizzó Diego Ruiz ai tempi di Juan II nel 1427. La policromia dorata accentua la sensazione di splendore di questa ricca stanza. Della fine del XVI secolo sono la rappresentazione dei re, dal visigoto Recervinto a Filippo III, che percorrono il fregio. Nel XIX secolo si aggiunsero gli specchietti incastonati nei vuoti degli intagli.

Patio delle Donzelle

Il palazzo di Pedro I si struttura intorno ai suoi due patios, quello delle Donzelle, attorno al quale si distribuivano le stanze ufficiali, e quello delle Bambole, circondato dalle stanze domestiche.

Patio delle Donzelle L’ampio patio delle Donzelle unisce l’arte mudéjar con il plateresco. Al centro del patio, circondato da archi lobulati, si trova una fontana di marmo. Sopra le decorazioni di sebka appare un fregio con scudi di Castilla y León e aquile bicefale imperiali dei tempi di Carlo V.
Patio delle Donzelle Straordinari sono gli zoccoli di piastrelle e le porte che danno accesso alle distinte stanze che si affacciano sul patio, dorate e policrome con fini disegni, specialmente quella che dà accesso al salone degli Ambasciatori. Nel 1540, vennero realizzate da Luis de Vega le gallerie alte.

Patio delle Bambole

La freschezza, la delicatezza dei suoi stucchi e la luce soffusa offrono un luogo tranquillo e incantevole per il riposo.

Le testoline femminili in uno degli archi diedero il nome al piccolo patio delle Bambole. Questo costituiva il centro delle abitazioni domestiche nel palazzo di Pedro I.

Patio delle Bambole La freschezza, la delicatezza dei suoi stucchi e la luce soffusa offrono un luogo tranquillo e incantevole per il riposo. Il suo piano terra è formato da una galleria di archi di medio punto sopraelevati sorretti da colonne con fusti neri e rosa.
Patio delle Bambole La tradizione racconta che questi furono portati da Cordoba per ordine del re Al-Mutamid. Il mezzanino e la galleria alta furono aggiunti nel XIX secolo dall’architetto Rafael Contreras. Gli stucchi con cui sono adornati derivano da materiale originale dell’Alhambra di Granada.

Palazzo Gotico

Alfonso X il Saggio riunì nell’Alcázar una corte di poeti e intellettuali e qui trovò svago e ispirazione per le sue opere.

Il Palazzo Gotico, che Alfonso X costruì sopra i resti dell’Alcázar almohade, venne terminato nel 1271. Volle rappresentare il trionfo cristiano sopra l’Islam, in contrasto con il posteriore palazzo Mudéjar di Pedro I che assunse tratti orientali.

Palazzo Gotico Alfonos X il Saggio, così come il re Al-Mutamid, riunì nell’Alcázar una corte di poeti e intellettuali e qui trovò svago e ispirazione per le sue opere. In esso si possono osservare le volte a crociera, ammirare gli zoccoletti rinascimentali in omaggio all’imperatore Carlo e la collezione di arazzi.

Bagni di Doña María de Padilla

Maria de Padilla abitò nel palazzo Gotico che Alfonso X costruì sopra i resti dell’Alcázar almohade.

Maria de Padilla fu il grande amore di Pedro I che, dopo la morte di questa, la riconobbe come sua sposa legittima. Oggi riposano insieme nella cripta della Cappella Reale della Cattedrale.

Bagni di Doña María de Padilla Risiedette nel palazzo Gotico, il cui giardino della Crociera é conosciuto con il suo nome. Questo giardino almohade era formato da due corridoi che si incrociavano e un altro che circondava il perimetro, raggiungendo in altezza il livello dell’attuale patio della Crociera. I corridoi sostenevano volte sopra pilastri, con una vasca nel centro, riempiendo i quatro spazi vuoti risultanti con aranci.
Bagni di Doña María de Padilla Nel XIII secolo, quando si costruì il palazzo Gotico, vennero disposte le volte a crociera. Tra il 1577 e il 1579 si costruí una fontana dall’aspetto roccioso sul fondo della vasca.

Oratorio dei Re Cattolici

L’oratorio con l’altare di Pisano fu una delle prime opere di Siviglia in cui si utilizzò la tecnica della piastrella piana policroma.

L’oratorio fa parte della Stanza della Regina, chiamata così da Isabella la Cattolica. La stanza é divisa da due colonne di marmo con capitelli culminanti con cimase di foglie di quercie dorate, da cui scendono archi abbelliti da lucernari gotici.

Oratorio dei Re Cattolici L'oratorio è presieduto dall’altare rinascimentale di Niculoso Pisano. Realizzato dall'architetto italiano nel 1504, questo capolavoro della ceramica fu uno dei primi che si realizzarono a Siviglia con la tecnica delle piastrelle piane policrome. La scena rappresenta la Visita della Vergine Maria a sua cugina Elisabetta.

Giardini dell’Alcázar

Si progettarono tra il XVI e il XVII secolo, quando si trasformarono i preesistenti orti islamici in uno straordinario giardino manierista.

I giardini dell’Alcázar costituiscono un luogo magico, saggia combinazione di natura e architettura. Disegnati tra il XVI e XVII secolo, quando si trasformarono i preesistenti orti islamici in uno straordinario giardino manierista.

Giardini dell’Alcázar Questi ricevono nomi suggestivi come Stagno del Mercurio, Giardino delle Danze, del Principe, di Troia, della Galera, dei Fiori, delle Dame, dell’Arca, della Croce o dei Poeti. Fu questo il paradiso in cui si rifugió il poeta Joaquìn Romero Murube, per molti anni conservatore dell’Alcázar. Nel cosiddetto Stagno del Mercurio, si erige nel centro della vasca una fontana con la rappresentazione del dio. É una piccola scultura prassiteliana di Diego Pesquera creata da Bartolomé Morel nel 1577.
Giardini dell’Alcázar Alle sue spalle si trova la galleria dei Grotteschi del milanese Vermondo Resta del 1612. Utilizzando l’”opus rusticum” trasformò la antica muraglia almohade in una teatrale decorazione ponendo davanti ai giardini un ornamento architettonico che cerca di riprodurre la natura. Disponeva di spettacolari giochi d’acqua e un organo idraulico con effetti sonori prodotti dalla pressione dell’acqua.

Padiglione di Carlo V

Uno degli avvenimenti storici piú importanti che si svolsero nell’Alcázar furono le nozze di Carlo V con sua cugina Isabella, sorella di Juan III di Portogallo.

Tra il 1543 e il 1546 si innalzó nei giardini il padiglione di Carlo V, splendido intreccio di arte mudéjar e rinascimentale. All’esterno si presenta come un cubo coperto da un tetto circondato da gallerie di archi a tutto sesto.

Padiglione di Carlo V Le sue pareti sono ricoperte da straordinarie ceramiche policrome e con stucchi decorativi mudéjares all’esterno e platereschi all’interno. Al centro si trova una fontana bassa di marmo e insieme alla luce di penombra che arriva dalle gallerie esterne e la vegetazione che circonda il padiglione, formano uno spazio fresco e tranquillo per il riposo.
Padiglione di Carlo V Uno degli avvenimenti storici piú importanti che si svolsero nell’Alcázar furono le nozze di Carlo V con sua cugina Isabella, sorella di Juan III di Portogallo. L’imperatore arrivò a Siviglia il 10 marzo del 1526 e, al conoscere la sua promessa sposa Isabella, folgorato dalla sua bellezza, anticipó le nozze alle prime ore dell’11 marzo, vigilia della domenica delle Palme. La Settimana Santa si celebró con maggiore solennitá che mai e, dopo questa, si celebrarono splendidi festeggiamenti in cittá con gare, tori e feste d’epoca fino alla sua partenza da Siviglia il 13 di maggio. Alle nozze assistirono personaggi come Baltasar de Castiglione, Juan Boscán, Garcilaso de la Vega o Andrés Navagero.
Condividere su: LinkedIn

Strumenti

Cambia lingua

Español English Français Deutsch Italiano

Il tempo a Siviglia

Media annuale
18,6 oC
Soleggiato
Programmi professionali

Agenda culturale

dicembre 2015

1 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -Otoño Barroco, Música Contemporánea y Contradanza -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -MIRAR UN CUADRO
2 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -Otoño Barroco, Música Contemporánea y Contradanza -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -MIRAR UN CUADRO -[Inizio] III FERIA DE MODA en la Provincia de Sevilla. -III FERIA DE MODA en la Provincia de Sevilla.
3 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -Otoño Barroco, Música Contemporánea y Contradanza -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -MIRAR UN CUADRO -III FERIA DE MODA en la Provincia de Sevilla. -[Inizio] Basque Tradition and Culture -Basque Tradition and Culture
4 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -Otoño Barroco, Música Contemporánea y Contradanza -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -MIRAR UN CUADRO -[Fine] III FERIA DE MODA en la Provincia de Sevilla. -[Fine] Basque Tradition and Culture
5 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -Otoño Barroco, Música Contemporánea y Contradanza -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -MIRAR UN CUADRO
6 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -Otoño Barroco, Música Contemporánea y Contradanza -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -MIRAR UN CUADRO
7 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -Otoño Barroco, Música Contemporánea y Contradanza -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -MIRAR UN CUADRO
8 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -Otoño Barroco, Música Contemporánea y Contradanza -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -MIRAR UN CUADRO
9 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -Otoño Barroco, Música Contemporánea y Contradanza -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -MIRAR UN CUADRO
10 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -Otoño Barroco, Música Contemporánea y Contradanza -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -MIRAR UN CUADRO
11 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -Otoño Barroco, Música Contemporánea y Contradanza -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -MIRAR UN CUADRO
12 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -Otoño Barroco, Música Contemporánea y Contradanza -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -MIRAR UN CUADRO -[Inizio] Concierto de Navidad: The Glory of the Lord -Concierto de Navidad: The Glory of the Lord
13 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -Otoño Barroco, Música Contemporánea y Contradanza -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -MIRAR UN CUADRO -[Fine] Concierto de Navidad: The Glory of the Lord
14 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -Otoño Barroco, Música Contemporánea y Contradanza -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -MIRAR UN CUADRO
15 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -Otoño Barroco, Música Contemporánea y Contradanza -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -MIRAR UN CUADRO -[Inizio] La obra invitada -La obra invitada
16 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -Otoño Barroco, Música Contemporánea y Contradanza -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -MIRAR UN CUADRO -La obra invitada
17 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -Otoño Barroco, Música Contemporánea y Contradanza -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -MIRAR UN CUADRO -La obra invitada -ARTEFACTUM / Música medieval
18 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -Otoño Barroco, Música Contemporánea y Contradanza -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -MIRAR UN CUADRO -La obra invitada
19 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -[Fine] Otoño Barroco, Música Contemporánea y Contradanza -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -MIRAR UN CUADRO -La obra invitada
20 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -[Fine] MIRAR UN CUADRO -La obra invitada
21 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -La obra invitada
22 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -La obra invitada
23 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -La obra invitada
24 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -La obra invitada
25 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -La obra invitada
26 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -La obra invitada
27 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -La obra invitada
28 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -La obra invitada
29 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -La obra invitada
30 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -La obra invitada
31 -Actividades para familias en el Museo de Bellas Artes -Museo de Bellas Artes -La mano con lápiz. -Museo de Bellas Artes -Real Orquesta Sinfónica de Sevilla -La obra invitada
Caricamento…

Trasporti

Voli

MTWTFSS London
MWFS Paris
TTS Roma

Treni

MTWTFSS Madrid
MTWTFSS Barcelona

Location

Situación de Sevilla, España, Europa
Compromiso de Calidad Turística
Design ADE | Sviluppo VNF